5 consigli per ritrovare il proprio tempo libero

5 consigli per ritrovare il proprio tempo libero

Scopri quali sono i suggerimenti da seguire ogni giorno per avere più tempo da dedicare a te stesso.

Sei un imprenditore e i tuoi affari stanno avendo un grande successo.

Ti stai rendendo conto che passi le intere giornate dedicandoti alla tua azienda.

 

Sei sommerso di lavoro e questa situazione ti fa sentire stressato.

 

O ancora peggio, sei consapevole di avere ogni giorno una lista di tutte le cose che vorresti migliorare e che sai come migliorare, ma di non avere il tempo per farlo, perché per la maggior parte del tempo è impegnato a risolvere problemi che, in realtà, non sono tuoi.

 

Se anche tu senti la necessità di dedicare più tempo ai tuoi hobby, alle tue passioni e ai tuoi cari, questo blog post fa al caso tuo.

 

Leggerai 5 consigli che hanno davvero aiutato nostri clienti manager e imprenditori di successo a godersi di più la propria vita.

 

Ricorda: persistenza e voglia di tornare a dedicarti a te stesso non devono mancare.

 

Buona lettura 🙂

 

1) Scrivi la scena ideale della tua vita

Scrivi i tuoi obiettivi in termini di tempo (fallo ora).

 

Prendi un foglio e fissa nero su bianco la scena ideale che vuoi raggiungere.

 

Mentre lo fai cerca di sentirti emozionalmente già in quella situazione di benessere: più dettagliato sei nella descrizione, prima ti ritroverai in quella realtà.

 

Quanto tempo libero mi serve per curare i miei interessi e i miei affetti?

 

Prendi atto della situazione in cui sei ora e di quella di dove vorresti arrivare.

 

Che sensazioni provi pensando che un giorno DAVVERO riuscirai a raggiungere la tua scena ideale?

 

Riesci a vedere la distanza che ti separa dalla tua scena ideale?

 

Saper visualizzare e immaginare è fondamentale in questo passaggio.

 

Se hai capito cosa ti separa dalla tua scena ideale, segna i singoli passaggi, le singole azioni che giorno dopo giorno devi fare per raggiungerla.

 

In questa fase non puoi fare tutto da solo.

 

Se capisci che da solo non puoi raggiungere la scena ideale della tua vita che ti eri dipinto, allora è il momento di essere aiutato dai tuoi manager e collaboratori.

 

Diciamoci la verità, quando inizi a lavorare e non hai successo, hai molto tempo libero.

 

Il successo lo raggiungi quando non riesci a soddisfare completamente tutte le richieste dei clienti, quando la domanda supera la tua offerta.

 

Quando hai successo devi delegare, delegare e delegare!

 

Non solo per non farti schiacciare dal tuo lavoro, ma anche per soddisfare maggiormente la domanda di prodotti e servizi e sfruttare al massimo le opportunità del mercato.

 

Vuoi continuare ad essere lo schiavo della tua azienda?

 

2) La vita privata è sacra

Ci sono degli aspetti che ovviamente non puoi delegare.

 

Tra questi, il primo di tutti riguarda la tua vita personale.

 

Salute, affetti, la vita sociale e la crescita come persona non può essere delegata.

 

Il tempo per queste attività è quindi intoccabile.

 

Per essere una persona felice devi curare questi aspetti.

 

Delegare: gran parte di ciò che si fa in azienda può essere delegato. Tutto tranne alcuni aspetti specifici.

 

3) Delega la produzione al 100%

 

La produzione può essere delegata al 100%.

 

Puoi delegare tutto il lavoro tecnico.

 

Tu al limite devi fissare degli standard qualitativi.

 

Individua collaboratori idonei: magari quelli che svolgono il lavoro tecnico, sono anche più bravi di te!

 

In generale, la scarsa capacità di delegare gli aspetti produttivi rappresenta il principale limite allo sviluppo di un’azienda.

 

4) Delega almeno il 50% delle attività organizzative interne

 

Le attività interne possono essere delegate al 50%.

 

Tu occupati di:

 

• fissare degli standard qualitativi

• sviluppare manuali e procedure

• seguire la formazione dei tuoi manager e collaboratori

• seguire alcuni aspetti inerenti al marketing e alla parte commerciale

 

Parte della formazione puoi farla seguire da collaboratori specializzati.

 

5) Non delegare il team building e le attività strategiche della tua azienda

 

Queste attività non vanno delegate.

 

Non puoi delegare la costruzione di relazioni umane con il tuo staff.

 

Gli aspetti economici (intesi come macro-decisioni) devono essere tenuti sotto controllo da te in prima persona.

 

Ci sono solo due cose che possono far fallire una delega che funzionava bene:

 

1) La persona a cui deleghi non riesce più a gestire la quantità di lavoro e ha raggiunto il limite massimo.

 

2) Quando perdi di vista la tua mission e i tuoi valori, quando cedi ai compromessi e quando “ti accontenti”.

 

Se non ti fidi delle persone e vuoi fare tutto tu, finirai sempre a rimanere sovraccarico di lavoro. 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.